Per un istante

Per partecipare agli eventi è necessario essere in possesso di una tessera valida dell'Associazione Culturale Cometa Off

Diventa Socio    Biglietti

 

Tutte le sere ore 21
Biglietti online €10, sul posto €12,50

Per un istante racconta la storia di tre amici coinquilini alle prese con tre diverse relazioni amorose con tre donne differenti. Ma la commedia non è solo questo. L’intento iniziale dei tre autori, in particolare di Gian Piero Rotoli ideatore della pièce, era quella di raccontare l’assenza dell’amore nelle tre relazioni dei tre ragazzi. Stefano Luca e Pier Filippo, i tre protagonisti, si confrontano sul tema dell’amore cercando di definirne il concetto, quando in realtà nessuno di loro ne ha piena coscienza non riuscendo poi a darne una definizione unica e universalmente applicabile. Nonostante durante lo spettacolo una voce intervenga per dare una definizione scientifica al sentimento in tutte le sue fasi, dall’innamoramento, all’amore passionale, fino al distacco e alla fine di esso, con le corrispettive conseguenze psicofisiche, l’amore rimane un meraviglioso e irrazionale mistero, che travolge, sconvolge, arriva e se ne va inaspettatamente, fa gioire, soffrire, piangere, sorridere, compiere gesti che non si avrebbe mai avuto il coraggio di fare e soprattutto riflettere, guardare in se stessi, affrontare le proprie fragilità, il proprio passato, rivedere i rapporti con gli altri e la propria famiglia.

Uno dei tre protagonisti (Luca) si trova in una relazione con Martina, di cui non è innamorato. Luca crede di avere tutto sotto controllo ma quando viene lasciato dalla ragazza le sue barriere e le sue paure cadono improvvisamente e incalza la certezza della completa dipendenza da Martina. Luca, interpretato da Michele Cesari, nel corso della commedia farà di tutto per riconquistarla arrivando a compiere delle azioni “fuori di testa” pur di tornare insieme a Martina.

Il secondo personaggio Stefano è un giornalista cinico e fiero della sua superiorità intellettuale (Gian Piero Rotoli) che si innamora perdutamente, con la sognante, fresca ingenuità di un adolescente della giovane cantautrice che ha appena stroncato con una recensione al vetriolo sulla rivista dove scrive. Stefano da sempre abituato a badare a se stesso non ha conosciuto l’amore se non quello che si può provare per se stessi, il cosi detto “amor proprio”. Di fronte alla stravolgente e cavalcante cotta che vive è totalmente immune e non sa come comportarsi.

Infine c'è il fidanzato modello (Marco Palange), tutto tenerezza, empatia ed emozioni condivise perseguitato dal dubbio che la ragazza che ama, dopo otto anni insieme, si sia stufata di lui. Il suo tormento lo porterà a rivolgere dei veri e propri “test d’amore” alla sua ragazza, per capire come un detective se la sua compagnia (Sara) sia ancora innamorato di lui oppure no. rivolti Alla fine si deciderà al grande passo, preferendo però giocare di anticipo, con una mossa a sorpresa che ovviamente ci guardiamo bene dallo svelare.

Tutti e tre i protagonisti della pièce sono alla ricerca di qualcosa che manca nelle loro rispettive relazioni e sembrano sempre molto più lucidi quando si tratta di dare consigli agli altri amici e coinquilini invece di mettere a fuoco la propria situazione e tentare di risolverla una volta per tutte.

Voce narrante: Georgia Lepore
Costumi: Annalisa Milanese
Foto di scena: Manuela Giusto
Web assistant: Martina Mecacci
Grafica: Nadia Boioni


RECENSIONI PASSATE & DICONO DI NOI

“Per un istante è una commedia giovane, piacevole, divertente, a tratti amara, fortemente realistica, che fa riflettere sulla complessità delle emozioni e che mostra l’amore dal punto di vista maschile, il tutto con una regia misurata, dove le tre esperienze, le tre esistenze, seppur diverse, si amalgamano alla perfezione tra una battuta e l’altra, tra un pensiero e l’altro. In scena i bravissimi interpreti, rendono impeccabilmente le varie sintomatologie amorose, permettendo agli spettatori non solo di emozionarsi, ma anche di divertirsi”
Fonte: Maresa Palmacci

“La direzione scenica di Alessandro Averone e Emanuela Liverani racconta con energia e ritmo le vicende scritte e interpretate con entusiasmo dai tre protagonisti: Michele Cesari è l'istrione trascinante del gruppo, irresistibile nei passaggi più brillanti come quando improvvisa bizzarre coreografie sulle musiche dei Queen; Marco Palange veste il suo ruolo di un'ironia sottile e pungente, che fa perfettamente da contraltare alla tenerezza e gentilezza che ne rappresentano la cifra distintiva; infine Gian Piero Rotoli, last ma decisamente not least, che spicca per la preziosa ricchezza di sfumature e accenti con cui incarna il suo personaggio, con grande personalità e intensità.»
Fonte: Da SaltinAria.it

“I tre giovani autori e interpreti, portano sulla scena un vissuto di ansie e dubbi che attanagliano molti giovani che si ritrovano a vivere la propria vita alla ricerca dell'amore. Tre interpreti brillanti e convincenti in una commedia che analizza anche a livello scientifico il valore e l'attenzione dell'amore.”
Fonte:Teresa Corrado

“Niente discorsi sulle bollette da pagare, piatti sporchi da lavare e classiche discussioni tra coinquilini, ma l’amore, con le sue sfaccettature, come unico argomento, analizzato anche attraverso una sintetica spiegazione vocale inserita a ogni cambio scena. Ben visibile l’intesa dei tre attori, amici anche nella vita; simpatici, e ben caratterizzati, i loro personaggi si spostano con disinvoltura in quell’appartamento arredato con semplicità.”
Fonte: Alessio Neroni

“Per un istante, quasi come “Friends” .I tre protagonisti, “diversamente abili” in amore, alla prese con il logorio della vita moderna, come recitava una vecchia réclame, sono uniti da un'amicizia apparentemente banale ma in realtà tenace e solida, tanto quotidiana quanto preziosa, in una commedia dolceamara divertente come uno sketch di Cabaret e (nei suoi momenti migliori), autoironica e commovente come una poesia di Auden.”
Fonte: Silvia Guidi


Crediti

Una produzione Sycamore T Company
Realizzazione scenica di Alessandro Averone ed Emanuela Liverani


ATTENZIONE!
Se non hai sottoscritto la tessera online dovrai ritirarla sul posto almeno un giorno prima dell'evento.


TAGS:
[]

Diventa Socio    Biglietti